Lavori in corso per la XXIX Edizione

GIURIA DI PRESELEZIONE – ESTATE 2019

La XXVIII Edizione del Concorso un Libro per la testa si è conclusa il 16 Marzo, ma i nostri lettori non hanno mai smesso di leggere! In particolare, alcuni ragazzi delle classi terze, dopo aver affrontato e superato gli esami, si sono subito tuffati in tante, nuove ed accattivanti letture per individuare i quattro libri che concorreranno per la XXIX Edizione.

Il giorno 24 Giugno 2019 alle ore 14.30, presso il Centro Piazzalunga, si è pertanto riunita la nuova Giuria di Preselezione, costituita quest’anno da dieci ragazze e cinque ragazzi provenienti dagli Istituti Comprensivi “Il Milione” e “M. Huck” di Suzzara.

Nel corso dell’estate, i nostri giovani ed entusiasti lettori si sono impegnati a leggere gli undici libri proposti da librerie specializzate di tutta Italia e della Svizzera e il 10 settembre si ritroveranno per decretare i libri finalisti e dare ufficialmente il via alla XXIX Edizione. 

Alla preselezione ha partecipato, come sempre, anche un gruppo di amici dalla Svizzera che ha letto con uguale impegno e passione.

Queste le librerie in gara:

  • Libreria Ulisse, Suzzara (Mn)
  • Libreria Giannino Stoppani, Bologna
  • Libreria Castello di Carta, Vignola (Mo)
  • Libreria Feltrinelli, Parma
  • Libreria dei Ragazzi, Milano
  • Libreria dei Ragazzi, Torino
  • Libreria Novecento, Nuoro
  • Libreria Lo Stralisco, Viganello (Lugano)

 

XXVIII EDIZIONE

IL LIBRO VINCITORE

LA SFOLGORANTE LUCE DI DUE STELLE ROSSE

Morosinotto

di Davide Morosinotto – Mondadori, 2017

proposto da “Libreria Voltapagina” di Lugano e “Libreria Giannino Stoppani” di Bologna

 

Classifica dei libri in concorso

La sfolgorante luce di due stelle rosse         742 voti

Hotel Grande A                                                 569 voti

La figlia del guardiano                                    531 voti

La regina del silenzio                                      386 voti

 

MOTIVAZIONE DELLA VITTORIA

La sfolgorante luce di due stelle rosse narra la storia di due gemelli di tredici anni, Victor e Nadya che, durante la sanguinosa campagna di Russia, sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale, sono costretti a fuggire dalla loro città, Leningrado, che sta per essere attaccata dai tedeschi; sfortunatamente le loro strade si dividono. I due non hanno nessuna intenzione di separarsi, ma è il destino a scegliere per loro, perché Victor e Nadya vengono collocati su due treni diversi: Nadya si ritrova sul treno 76, invece Victor su quello 77, destinati a due mete diverse. Da lì in avanti i due fratelli, lontani l’uno dall’altro, saranno costretti a cavarsela da soli, con la forza, il coraggio e l’aiuto di alcuni compagni durante il gelido inverno russo. Victor farà di tutto per raggiungere la sorella, che tutti credono morta durante un’esplosione. Tutti, tranne lui: il suo legame di gemello dice che non è vero e così affronterà un lungo viaggio pieno di pericoli e di ostacoli. Intanto Nadya, rinchiusa in una fortezza in attesa del fratello, vedrà gente morire davanti ai suoi occhi e bombe esplodere sopra la sua testa. Anche se lontani, anche se tutto sembra concorrere a tenerli lontani per sempre, i due con determinazione sanno che si ritroveranno e con i genitori ritorneranno ad essere una famiglia.

Il romanzo è coinvolgente, ricco di avventure e di forti sentimenti che evidenziano il forte legame che c’è tra i due fratelli. Il libro emoziona fino al punto di non riuscire a staccarsene: al centro ci sono Victor e Nadya, le loro speranze, le loro avventure, la loro crescita, la loro personale formazione. La ricostruzione storica è precisa: si parla di resistenza, delle atrocità della guerra e delle assurdità del totalitarismo. Ancora una volta poi, il libro si presenta graficamente bello come il precedente, con fotografie d’epoca, carte e inserti che riproducono i quaderni dei due gemelli.

Dopo il Rinomato Catalogo di Walker & Dawn, Davide Morosinotto si conferma uno degli autori più amati dai noi ragazzi.

 LA SCELTA DEI GENITORI

La giuria, composta da 27 genitori, ha scelto Hotel Grande A come libro da regalare ai propri figli: un libro spiritoso e divertente, dedicato agli adolescenti, in cui succede di tutto e si parla di tutto in modo onesto e diretto, anche disarmante. E’ un libro di evasione, dallo stile fresco e spontaneo. La trama propone situazioni a tratti improbabili, che catturano l’attenzione dei ragazzi e li accompagnano ad affrontare con naturalezza tematiche profonde e delicate: i rapporti famigliari, l’amicizia e l’amore, la malattia e la morte. I personaggi sono ben delineati.

Si evidenziano l’estrema positività dei protagonisti di fronte alle difficoltà, il tono allegro anche nei momenti tristi, il rispetto delle ragazze, l’importanza di essere sempre se stessi, il coraggio di chiedere aiuto, lo spirito di gruppo.

La giuria dei genitori consiglia questo libro perché tratta di argomenti importanti mostrando che si può reagire a tutto con forza di volontà e un bel sorriso.

Ancora una volta un ringraziamento particolare e un saluto affettuoso a tutte le scuole che hanno partecipato, ai ragazzi che hanno letto, alle famiglie che hanno ospitato i ragazzi provenienti dalla Sicilia (Lentini, Carlentini, Floridia, Priolo Gargallo, Solarino) e dalla Svizzera (Canobbio), alle insegnanti che hanno accompagnato i loro studenti in questa avventura.

 

Aspettando la serata finale

IMG_5232Insieme a Chiara, Federica, Irene e Romy, sabato 9 Marzo tutti i lettori della XXVIII Edizione hanno potuto discutere sui quattro libri in concorso, confrontandosi sulle emozioni che ciascun romanzo ha suscitato in loro.

Hanno amato Hotel Grande A per il linguaggio spontaneo e le avventure esilaranti dei protagonisti, La sfolgorante luce di due stelle rosse per il forte legame che unisce i due gemelli Victor e Nadya e le avventure che si trovano a vivere durante la guerra. Si sono appassionati a La regina del silenzio, che ha incantato con la magia della musica e a La figlia del guardiano per la sua ribelle protagonista,  stanca di essere orfana di madre.

Quale sarà il libro vincitore? Nessun libro è spiccato più degli altri, perciò più che mai attendiamo di scoprirlo sabato 16 marzo, durante la serata finale.

 

Discussione in arrivo

Il viaggio in mezzo ai libri si sta per concludere. I lettori stanno assaporando le ultime pagine, trasportati dai protagonisti dei libri nei loro mondi carichi di emozioni ed esperienze insolite.

Ma per conoscere fino in fondo quello che hanno suscitato nei loro animi, non resta che trovarci

Sabato 9 Marzo

alle ore 15

presso  il Centro culturale Piazzalunga

INVITO A TUTTI I NAVIGANTI, LETTORI E NON…

La mia rivoluzioneUno dei titoli esclusi con rammarico dalla quartina in concorso è stato La mia rivoluzione di Katherine Paterson, successivamente proposto nella sezione Aspettando il Concorso.

Siamo a Cuba negli anni ’60, subito dopo la fine della dittatura di Batista. Lora ha tredici anni quando legge su un’insegna davanti a scuola che Fidel Castro cerca persone che sappiano leggere e scrivere, in modo da poter insegnare a tutti coloro che non hanno avuto la fortuna di ricevere un’istruzione. La vita di Lora a quel punto cambia, subisce una rivoluzione. Lei mette la sua vita e il suo sapere al servizio degli altri e lascia l’Havana per andare a vivere in un povero villaggio di montagna senza elettricità e senza tutte quelle comodità a cui era abituata. Qui incontra nuove persone che diventano la sua nuova famiglia, lavora nei campi di giorno e insegna ai suoi nuovi amici di sera. La rivoluzione di Lora, dunque, è una rivoluzione che cambia totalmente il suo modo di essere, di fare, di capire: ha dovuto affrontare se stessa, si è dovuta mettere continuamente in gioco e alla fine è cresciuta, è diventata più coraggiosa.

Lora ha lottato contro l’analfabetismo e ha vinto. Come dice nel libro: eravamo delle persone nuove, unite in un’unica entità pronta a lottare per insegnare a leggere e scrivere. Un esercito di ragazzi che non combatte con le armi, ma con i libri e le matite!

 

E allora, cari ragazzi, ecco l’INVITO fatto durante la cerimonia dell’investitura: perché non scrivere anche voi, utilizzando il linguaggio e la forma preferita, qual è la vostra personale rivoluzione?

SABATO 9 MARZO

in occasione della DISCUSSIONE dei quattro libri in concorso

ci sarà una SCATOLA, dove poter riporre tutti i vostri pensieri e le vostre riflessioni. Il materiale raccolto verrà esposto durante la settimana finale al Piazzalunga.

Non mancate!

L’invito naturalmente è esteso anche alle scuole partecipanti fuori provincia e a tutti i naviganti casuali che potranno far recapitare al referente per il progetto didattico i loro prodotti.

 

 

 

E ADESSO… BUONA LETTURA!

IMG_4977

Sabato 9 Febbraio ha preso il via la XXVIII Edizione!

Trepidanti e pieni di curiosità, i giovani lettori muniti di sciarpa gialla, quadernino di lavoro e segnalibro, hanno finalmente ricevuto i quattro libri in concorso.

Questi i titoli in gara e le librerie che li hanno proposti:

Schermata 2019-02-11 alle 15.10.56      Schermata 2019-02-11 alle 15.10.08    Schermata 2019-02-11 alle 15.10.34    Schermata 2019-02-11 alle 15.11.27

Sjoerd Kuyper Hotel Grande A La Nuova Frontiera, 2017 –  proposto dalla “Libreria dei Ragazzi” di Milano

Paolo Rumiz La Regina del silenzio La Nave di Teseo, 2017  – proposto dalla libreria “Lo Stralisco” di Lugano

Jerry Spinelli La figlia del guardiano Mondadori, 2017  –  proposto dalle librerie “Giannino Stoppani” di Bologna e “Novecento” di Nuoro

Morosinotto Davide La sfolgorante luce di due stelle rosse  Mondadori, 2017   – proposto dalla libreria “Voltapagina” di  Lugano

Come sempre, la lettura è aperta anche a tutti quei lettori che, leggendo tutti e quattro i libri nei tempi stabiliti, potranno alla fine votare.

 Buona lettura a tutti!